DA MARSICANEWS 26/11/2009 - Il "melodioso ruggito" dei Leoncini d'Abruzzo a Santa Cecilia 2009

DA MARSICANEWS 26/11/2009 - Il "melodioso ruggito" dei Leoncini d'Abruzzo a Santa Cecilia

 foto_santa_cecilia_20091_900 

 

Quale migliore occasione del Concerto in onore di Santa Cecilia per rincontrare i nostri "Leoncini d'Abruzzo" (http://www.leoncinidabruzzo.it/)
Ancora un successo del M° Paolo Alfano, l'esibizione di sabato scorso, alla presenza delle autorità istituzionali locali e di numerosi ospiti, che hanno riempito ancora una volta la splendida Cattedrale di Santa Maria delle Grazie di Pescina ed hanno consacrato di nuovo il lavoro della banda marsicana, composta da tanti giovani non professionisti che con la loro grinta e la loro notevole bravura hanno ancora una volta conquistato il loro affezionato pubblico.
Un programma classico, dominato dall'opera di Giuseppe Verdi e Gioacchino Rossini, arricchito dall'esibizione del Coro dell'Abbazia "Decima Sinfonia" di Pescasseroli, con il "Sub tuum presidium di M. Frisina e il Transeamus di J. Schnabel, nonché dalla moderna "Vivo per lei" di Panceri-Magalli-Zelli, cantata a due voci da Pompeo Di Nicola ed Emanuela Marulli.
Esibizioni notevoli quelle del primo clarinetto Marco Di Felice e quella di Giovanni Tarola, in arte "Jhon Bizz" (je fijie di ‘Bizzarre') un vero fenomeno del clarinetto Sib.
Il Circolo Musicale "I Leoncini d'Abruzzo di Pescina", in collaborazione con l'Istituto Comprensivo "Don Lorenzo Milani" di Guidonia (Roma), in cui è stato insegnante il M° Alfano per diversi anni, ha organizzato una raccolta fondi per i terremotati aquilani, per la ricostruzione dell'"Istituto Dottrina Cristiana" di L'Aquila -quasi completamente crollato durante il sisma del 6 aprile- e "con questo concerto ha voluto omaggiare, oltre che la musica, in tutte le sue forme, in onore di Santa Cecilia, anche i destinatari della raccolta fondi." Il saluto del Presidente del Circolo Musicale, Antonio Ranalli, alle suore dell'Istituto aquilano, alla delegazione del Comitato dei festeggiamenti di Santa Lucia di Rocca di Cambio -paese fortemente colpito dal sisma-, ai tanti ospiti delle altre bande marsicane che hanno partecipato.
Dopo il concerto tenuto a Rocca di Cambio , il 17 settembre 2009, l'orchestra di fiati si è esibita nel concerto conclusivo presso l'aula magna dell'Istituto "Milani" per poi consegnare i fondi raccolti all'"Istituto Dottrina Cristiana" di L'Aquila, il 6 ottobre.
"Grazie a voi tutti per questo momento di grandissima serenità e tantissima gioia. E' bello vedere tanti giovani esprimere in questo modo la loro passione per la musica. I miei complimenti al Maestro Alfano e anche alle voci di Pompeo ed Emanuela. Oggi per me è stato un giorno importante, completamente in compagnia delle suore della "Dottrina Cristiana", complimenti anche a loro, le quali, nonostante abbiano avuto notevoli danni alla loro struttura non si sono fermate un attimo. L'Aquila, con la Marsica è legata da un ‘ponte'. Anche qui avete vissuto una tragedia come la nostra, tanti anni fa e per questo la vostra solidarietà per noi è ancora più importante. Mi avete chiesto di non dimenticarmi dei "Leoncini d'Abruzzo". No, non lo farò, voi siete la testimonianza di una terra molto generosa. Vi racconto un aneddoto: ho partecipato alla Sagra del tartufo bianco, vicino Siena, qualche tempo fa. Si raccoglievano i fondi per la nostra terra e quando si tratta della nostra gente noi siamo a disposizione per qualunque cosa. Tra la folla ho visto volti conosciuti. Ho capito che si trattava di tartufai abruzzesi. Ne sono stata entusiasta nonché lusingata quando proprio un pescinese mi ha regalato un tartufo 294 grammi. Per non offendere gli abitanti del posto che mettevano all'asta i loro tartufi bianchi non ho lasciato lì il nostro tartufo nero, messo poi a l'asta su Facebook, ma anche lì, in quell'occasione, ho avuto modo di riconoscere la solidarietà di voi marsicani. Noi aquilani abbiamo bisogno di rivivere anche momenti gioiosi ed è per questo che vi invito a suonare per noi, a L'Aquila, magari proprio per un Concerto di Natale." Il saluto della Presidente della Provincia Stefania Pezzopane che con l'occasione ha ringraziato anche Palmerino Panecaldo, proprietario del tartufo avuto in dono.
Molte le autorità istituzionali e politiche, dunque, che hanno apprezzato il Concerto dei "Leoncini". Dopo la lettura del saluto del Senatore Lusi, non presente per impegni di lavoro, il saluto del Consigliere provinciale Gregorio Toccarelli e dell'Assessore Comunale Saveria Carnovale.
Il saluto finale, ogni anno, quello dell'Avv. Ferdinando Margutti, vicepresidente della Fondazione Carispaq della Provincia dell'Aquila, il quale ha ricordato l'importanza di rimanere uniti; quest'anno non siamo riusciti ad essere più generosi perché i fondi raccolti sul territorio li abbiamo donati a L'Aquila. Un particolare ringraziamento al Coro di Pescasseroli e invito le Istituzioni a non dimenticare che, fondamentalmente, basterebbe una galleria per unire questa località così vicina in linea d'aria ma purtroppo ancora troppo difficile da raggiungere, alla Marsica. Storicamente le nostre sono località legate, non possono non esserlo ora. Croce, Silone, hanno vissuto la stessa ansia libertaria".
I ringraziamenti finali sono quelli di Pompeo Di Nicola, schietto, diretto, concreto: "Questi sono momenti in cui i veri protagonisti sono i giovani, ragazzi che amano la musica e che nelle loro esibizioni riescono a trasmettere una voglia di vivere, di comunicazione, che non è comune ai giorni d'oggi. E' importante il supporto delle Istituzioni, senza di loro non si andrebbe da nessuna parte, ma sarebbe davvero necessario abbattere definitivamente quelle barriere di campanilismo che a volte rendono le cose così difficili. Il Comune in questi nostri Concerti non è mai ospite, nel nostro Statuto è stabilito che chi entra nella nostra Banda deve onorare con la propria musica tutte le festività nazionali e cittadine. Il Comune è presente come parte integrante delle nostre attività e non è mai ospite. A Pescina, purtroppo, sono tanti i problemi da affrontare, allora pensiamo a quelli prima ancora dei "Leoncini". Pensiamo alla nostra Clinica, un ospedale al passo coi tempi che però non riesce a svolgere degnamente le proprie attività e che crea disagi che poi i pescinesi, e non solo, pagano duramente!"
Momenti di riflessione importanti, d'altronde, quando si riesce, così intimamente, ad essere di fronte alle Istituzioni è inevitabile.
I miei complimenti a tutti voi "Leoncini D'Abruzzo", auspico che la vostra banda diventi sempre più numerosa, cosicché valori importanti come i vostri siano sempre più diffusi tra i nostri giovani. Un ringraziamento particolare ad Antonio Botticchio, presidente onorario dell'associazione, per l'invito a partecipare alla cena che è seguita al Concerto e per avermi regalato un "sano" e gioioso sabato sera in compagnia dei Leoncini e dei simpaticissimi "Effervescenti naturali"!

Magda Tirabassi

[Si ringrazia per le foto Luca Ranalli]

 

 

manifesto_900aaaaa